Mostre future

GREGOR SAILER
The Potemkin Village

OPENING 6 giugno 2019 • 18.30
07.06 > 26.07.2019
via di Porta Tenaglia 1 Milano

Il concetto di “Potemkin Village” può essere fatto risalire al principe Grigory Aleksandrovich Potemkin, un maresciallo russo, che per impressionare Caterina II di Russia durante un viaggio in Crimea nel 1787, fece costruire interi villaggi di cartapesta, dove attori, falsi pastori, fingevano di vivere una vita felice. Il progetto di Gregor Sailer, The Potemkin Village, che segue Closed Cities, intente mostrare questo curioso fenomeno architettonico – tra gli Stati Uniti, Europa, Svezia, Russia – analizzandolo da un punto di vista politico, militare ed economico. Esponendole allo sguardo dello spettatore, le immagini di Sailer forniscono un primo accesso al mondo dell’artificio, dei falsi e delle copie, mettendo in luce le contraddizioni, spesso assurde, della società di oggi.

Gregor Sailer (1980, Schwaz, Austria) vive e lavora in Tirolo, Austria. Tra il 2002 e il 2007, Gregor Sailer ha studiato comunicazione e design, con un focus sulla fotografia e il cinema sperimentale, all’università di Dortmund di scienze applicate e arti. Nel 2015 ha ottenuto un master in studi fotografici dallo stesso istituto. Gregor ha ricevuto numerosi premi internazionali e ha avuto varie pubblicazioni e mostre a New York, Washington, Parigi, Berlino, Francoforte, Colonia, Monaco, Perth, Arles, Salisburgo, Krasnoyarsk, New Delhi, Barcellona, Vienna, Praga e Budapest.